Associazione Generale Cooperative Italiane - Regionale Emilia Romagna
default logo

Sviluppo economico e coesione sociale: firmato accordo tra premier Gentiloni e Regione Emilia-Romagna da quasi 1 miliardo di euro

Il premier Gentiloni a Bologna il 16 settembre 2017 per l’Accordo di Programma sui Fondi Fsc 2014-2020

gentiloni

 

L’Accordo di programma firmato in Regione dal presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e dal sindaco della Città Metropolitana di Bologna, Virginio Merola. Investimenti per 985 milioni: 850 milioni da Piacenza a Rimini, 135 nella Città Metropolitana di Bologna. Infrastrutturesicurezza del territorioambiente,  edilizia scolasticaimpiantistica sportivacultura e banda ultra-larga i settori.

Un programma messo a punto con gli Enti locali e costruito intorno ai bisogni della comunità regionale.

Il presidente Bonaccini: “Le risorse stanziate ci permetteranno di aumentare ulteriormente la competitività e l’attrattività di una delle regioni più dinamiche in Italia e in Europa, continuando a creare sviluppo e occupazione”.

Un piano di interventi da quasi un miliardo di euro per lo sviluppo economico e la coesione sociale e territorialedell’Emilia-Romagna, che riguarda infrastrutture, messa in sicurezza del territorioambientealloggi pubbliciedilizia scolastica e impiantistica sportivavalorizzazione del patrimonio artistico e culturale.

house-2640593_1920

E’ quanto prevede l’Accordo di programma fra la Presidenza del Consiglio dei ministri, la Regione Emilia-Romagna e la Citta Metropolitana di Bologna firmato oggi nella sede della Regione, a Bologna, dal presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e dal sindaco della Città Metropolitana, Virginio Merola.

L’Accordo, si legge nel documento, definisce ed elenca gli interventi ritenuti prioritari e finalizzati “allo sviluppo economico, produttivo e occupazionale” del territorio regionale, “al potenziamento del sistema infrastrutturale, alla sostenibilità ambientale, alla sicurezza del territorio” e “al rafforzamento dell’offerta culturale e turistica” e “per la cui attuazione è ritenuta necessaria un’azione coordinata”. Gli interventi prevedono investimenti complessivi per oltre 985 milioni850 milioni da Piacenza a Rimini e 135 alla Città Metropolitana di Bologna. Risorse previste nell’ambito della programmazione dei Fondi per lo sviluppo e la coesione 2014-2020, che per l’Emilia-Romagna si era completata nell’ultima seduta Cipe dello scorso 7 agosto, e che oggi, attraverso l’Accordo di programma, vengono definitivamente stanziate, dando la possibilità anche a Regione e Città Metropolitana di monitorare tutti i passaggi relativi all’attuazione delle opere.

Con l’Accordo di programma arriva anche il via libera agli ultimi finanziamenti previsti dalla programmazione Fsc: 55 milioni per la Regione Emilia-Romagna, che si aggiungono ai 604 già deliberati, e 107 milioni per la Città

 

FONTE: http://www.regione.emilia-romagna.it/